Disabilitare il clone del repository durante una build in Azure DevOps

di , in DevOps,

Come anticipato nel FocusON nei giorni precedenti, andiamo finalmente ad inaugurare il canale DOpsItalia.com!
All'interno di questo canale affronteremo quelle che sono le tematiche più moderne e avanzate in termini di DevOps, sviluppi agile, container e sistemi di orchestrazione, cercando di affontare i temi che le contraddistinguono, sempre in modo più semplice possibile, attraverso i nostri script.
https://www.dopsitalia.com/focuson/1326/Nasce-DOpsItalia.com-DevOps-Container.aspx

Con questo primo script, vediamo come le pipeline YAML, che vedremo in modo più dettagliato nei prossimi giorni attraverso un articolo di approfondimento, possono essere usate anche per eseguire operazioni non strettamente legate al nostro codice. Supponiamo che ci siano, ad esempio, operazioni di maintenance di alcuni servizi piuttosto che recupero dei dati dai vari storage per fare report settimanali: per questi casi specifici, non è necessario effettuare il clone di dell'intero repository sulla quale la pipeline YAML è definita e, pertanto, possiamo disabilitare il checkout.

Per disabilitare il checkout, dobbiamo intervenire a livello di singolo step all'interno di un job:

trigger:
- master

pool:
  vmImage: 'ubuntu-latest'

steps:
- checkout: none

# Altri task vanno elencati di seguito...
- task: ...

Nel caso dell'esempio, non abbiamo definito alcuno stage o alcun job specifico, pertanto questi possono essere omessi. L'impostazione di checkout sul repository deve essere definita come primo passaggio tra quelli definiti nella pipeline e, solo di seguito, potremo aggiungere tutti gli altri task necessari ad effettuare le operazioni di maintenance o di reportistica come descritto in precedenza.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Disabilitare il clone del repository durante una build in Azure DevOps (#1)
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi